Indagine occupazione femminile

Si tratta di un documento redatto dalla commissione di pari opportunità della Regione Lombardia dalla quale si evince la disparità occupazionale tra donne e uomini e come le prime non solo siano in numero inferiore ma abbiano anche un  trattamento retributivo diverso ed inferiore di circa il 30% rispetto ai colleghi maschi. La ricerca tiene conto di alcuni fattori sociali ed è stata elaborata sulla base delle risultanze ISTAT.

 

Condividi l'articolo: